L’estrattore per silo ad albero inclinato permette l’estrazione delle polveri fini depositate nei silos.
L’estrattore situato nel fondo del silo permette l’estrazione del prodotto attraverso un albero sbancatore al quale un motoriduttore, collegato a uno snodo centrale, dà l’energia affinché il prodotto sia convogliato ai tre bracci di estrazione situati alla base, che scaricano il materiale fuori dal silo dalle bocche di scarico.
Il motoriduttore è situato sotto l’estrattore, come anche i fori dove eventualmente si applica la valvola a stella.
I vantaggi dell’estrattore ad albero inclinato sono la possibilità di più bocche di scarico, l’efficienza ed i ridotti costi di manutenzione.
Un’altra ottima soluzione sono gli estrattori a coclea singola, caratterizzati da un’elevata precisione di estrazione.
La coclea estrattrice singola SU è fornita sia con truogolo a sezione U sia a sezione V, e viene utilizzata per polveri con una densità comparabile alle farine di grano.
L’estrattore è conforme alla direttiva comunitaria ATEX zona 22, ed è la migliore soluzione per le polveri che non si possono stoccare nei silos a cono di scarico circolare, in quanto poco scorrevoli, bensi’ in silos con un cono di inclinazione maggiore e con scarico oblungo.
I vantaggi di tale soluzione sono la robustezza e l’efficienza nello scorrimento del materiale.