Il filtro a cartucce è un filtro meccanico autopulente che separa le particelle solide presenti nell’aria trattata.
Si utilizza specialmente per produzioni in spazi ristretti, per i quali le cartucce compatte sono le più idonee.
L’aria entra nella parte inferiore del depolveratore e viene aspirata nel filtro dove si separa il particolato, che precipita nel raccoglitore.
I filtri sono sempre efficienti grazie alla pulizia automatica, che permette ai filtri stessi una maggiore durata.
Le cartucce, di grandezza e materiale specifico per l’utilizzo, vengono pulite dagli ugelli rotanti.
Il livello di efficienza di detti filtri è altissimo, e i filtri COFIM rimuovono il 100% delle polveri, e il residuo separato può essere riutilizzato.
Il filtro, nel caso sia destinato a trattare polveri esplosive o infiammabili, è certificato ATEX.
Per quanto riguarda la manutenzione, il filtro a cartucce è dotato di scala per accedere facilmente al tetto dello stesso, e quindi cambiato all’occorrenza.
Tuttavia, nel caso di grandi quantità di polveri, è preferibile il filtro a maniche, che però, a parità di dimensioni, filtra molto meno.
La COFIM si occupa anche della manutenzione ordinaria e straordinaria del filtro a cartucce, in maniera da garantirne il corretto funzionamento, caratterizzato da un’ alta efficienza, e la limitazione degli sprechi energetici ed economici.

I filtri a cartucce autopulenti sono utilizzati nei settori: alimentare, mangimi, industria chimica, verniciatura, industria farmaceutica, nelle industrie meccaniche ed in tutti i settori laddove vi è l’esigenza di abbattere polveri e fumi della produzione.
I filtri a cartucce autopulenti sono utilizzati per separare le polveri ed il particolato in generale dall’aria trattata, sfruttando la pulizia ad aria compressa ed i suoi vantaggi.
Praticamente le cartucce vengono pulite con un getto d’aria compressa, immessa nella direzione contraria alla filtrazione, in maniera che le particelle o le polveri si stacchino dalle cartucce e ricadano nel raccoglitore; il risultato è che l’aria trattata sale dal depolveratore ripulita dal particolato.
Il getto d’aria è regolato dalle centraline elettroniche e, a seconda del lavoro svolto, varia la frequenza del processo di pulizia dell’aria.
I vantaggi dei filtri a cartucce autopulenti sono molteplici in termini di efficienza ed economicità: minimo ingombro, in quanto le dimensioni sono molto contenute rispetto alla superficie filtrante, che è 20 volte superiore, con le medesime dimensioni, di quella dei filtri a maniche.
Inoltre i filtri a cartucce risolvono la quasi totalità delle esigenze grazie all’estrema modularità e alla molteplicità di materiali filtranti.
Il filtro è autopulente e con un’efficacia del 99,92%.
Il filtro è dotato di ciclone decantatore atto a depurare l’aria trattata dal particolato, e di inverter che permette l’ottimizzazione delle risorse energetiche e la riduzione dei consumi.
I filtri sono inoltre dotati di sistema antincendio e di serranda elettropneumatica di sezionamento per la regolazione del flusso; realizzati in lamiera di acciaio al carbonio e caratterizzati da bassi costi di manutenzione.