L’uso dei filtri per aria, come pure l’impiego dei filtri assoluti, si è molto diffuso negli ultimi anni.
I filtri per aria abbattono concentrazioni di polvere limitate, mentre per concentrazioni di polveri superiori si utilizzano filtri a maniche, a cartuccia, etc.
Ci sono 3 tipologie di filtri: filtri grossolani, filtri ad alta efficienza e filtri assoluti.
I filtri grossolani sono quelli che filtrano le polveri più grosse.
Generalmente sono prodotti in fibra di vetro o in fibre sintetiche.
I filtri ad alta efficienza e i filtri assoluti sono prodotti con microfibre di vetro stratificate, e vengono utilizzati quando vi è l’esigenza della massima filtrazione.
Il filtro trattiene le particelle, che quindi si depositano, provocando un aumento della perdita di carico ed un aumento dell’efficienza del filtro.
Quindi più tempo si utilizza il filtro, maggiore è l’aumento della perdita di carico, fino ad arrivare ad un valore di 3-4 volte superiore alla perdita di carico iniziale.
La vita di un filtro dipende dai seguenti fattori: dalla concentrazione della polvere nell’aria, dalla granulometria della polvere, dalla qualità di filtrazione, dalla capacità di colmatazione, cioè la capacità di ritenzione del filtro, e infine dall’aumento della perdita di carico.
C’è quindi una relazione diretta tra la vita del filtro e la sua superficie filtrante.
La vita media di un filtro varia da un mese fino a due anni.
Nel caso di filtri grossolani in fibre sintetiche la durata varia da un minimo di un mese fino ad un massimo di tre mesi. I filtri ad alta efficienza durano dai sei ai dodici mesi, mentre i filtri assoluti durano da un minimo di un anno fino ad un massimo di due anni; grazie ad una superficie filtrante sensibilmente maggiore rispetto ai filtri ad alta efficienza o ai filtri grossolani. La regola generale è che l’aumento della perdita di carico è in diretta relazione con l’intasamento del filtro, e quindi abbiamo la diminuzione della portata d’aria.
Inoltre la perdita di carico è direttamente proporzionale alla velocità dell’aria.
I filtri possono durare di più nel caso si abbia una prefiltrazione, con l’eliminazione delle particelle che intasano i filtri.