Nelle aree lavorative con polveri infiammabili e a rischio esplosione, per esempio nell’industria farmaceutica, cartiere, etc.., le direttive europee stabiliscono che le soluzioni ed attrezzature devono essere certificate, rispettando le direttive ATEX, acronimo di atmosfera esplosiva.
Sono quindi zone ATEX quelle in cui c’è il rischio di esplosioni, ovvero quando nell’aria vi sono polveri e gas infiammabili, insieme ad ossigeno e la cosiddetta fonte di innesco; si crea così il “triangolo di innesco”.
La COFIM offre ai suoi clienti impianti di aspirazione per le zone ATEX che trattano le polveri esplosive, limitando i rischi esplosione e gli eventuali danni conseguenti.
Impianti di aspirazione come i filtri per impianti centralizzati ATEX, i depolveratori e i bracci aspiranti ATEX, il filtro a maniche ATEX, etc.
Impianti caratterizzati dal filtro con corpo rinforzato rispetto ai filtri normali, e dal minimo ingombro e conseguente risparmio sia energetico sia riguardo ai costi di installazione.
I nostri impianti sono completi di attrezzature certificate come, per esempio, i filtri antistatici e i pannelli antiscoppio; tutto questo per la salvaguardia della salute dei lavoratori e il miglioramento dei processi produttivi, evitando gli effetti nocivi delle polveri sui macchinari, e rispettando le direttive ATEX 20-21-22 riguardo le polveri e ATEX 0-1-2 per i gas.
La COFIM assiste il cliente dalla consulenza per la progettazione del sistema più adeguato, alla realizzazione ed installazione, fino alla manutenzione ed assistenza.