La direttiva ATEX dell’Unione Europea regolamenta quali attrezzature sono idonee per lavorare in ambienti con polveri e gas infiammabili ed esplosivi.

La parola ATEX, appunto, deriva da apparecchi utilizzati in atmosfera esplosiva.

Al fine di controllare le esplosioni, vi sono impianti di aspirazione polveri capaci di minimizzare, appunto, i rischi, l’entità e le conseguenze di tali esplosioni sugli impianti e sui lavoratori.

I filtri FMKZ e FKZ 25 rappresentano al meglio la categoria di impianti ATEX, e vengono utilizzati nelle lavorazioni dei metalli, nell’industria farmaceutica, nell’industria agroalimentare e nelle lavorazioni del legno.

In tutti questi settori produttivi le esplosioni che possono scaturire sono estremamente violente ed improvvise, e possono causare gravi danni agli impianti, con conseguenti problemi per il ripristino degli impianti stessi, ed in casi estremi tali esplosioni possono attentare all’integrità fisica dei lavoratori.

Le polveri vengono classificate in St.1, St.2 e St.3, a seconda della crescente violenza dell’esplosione, massima in St.3.

La COFIM offre ai suoi clienti aspiratori industriali per polveri che controllano al meglio qualsiasi classe di esplosione, dando la massima protezione ai lavoratori ed alle attrezzature.

Gli aspiratori ATEX FKZ 25 e FMKZ 25 sono dotati di filtro rafforzato e con dischi di scoppio che, in caso di esplosione particolarmente forte, si rompono e la pressione conseguente si sviluppa in un’area sicura, riducendo al minimo i danni dell’esplosione stessa.

I filtri FKZ 25 e FMK 25 hanno, come tutti gli impianti COFIM, una struttura compatta per il minimo ingombro a fronte della massima efficienza, grazie anche alla possibilità di porre gli aspiratori nelle immediate vicinanze del luogo dove le polveri vengono prodotte, con conseguenti risparmi sia in termini di costi d’installazione, sia in termini di risparmio energetico.